anno 2009

La sincerità di un affetto:
prezioso gioiello che
mai sbandierato va,
tra le polveri,
di una brulicante piazza,
ma come la totalità
del cuore, la vita e l’anima
presentato va solo
alla ristretta cerchia d’eroi
gb
Bello sarebbe conoscere
l’ultimo poeta;
colui che prova a fermarsi
nell’illusorio vuoto del silenzio,
per sentire l’io,
diventare quel candido
pozzo senza fine,
dove raccogliere d’infiniti
arcobaleni colori,
dell’umanità tutta,
e poi salvarli, scolpendoli,
forse, nelle emotive parole
di una poesia
gb
Ama la luce della luna
è romantica e dolce,
sa ascoltare il tuo cuore.
Confidale i tuoi
Pensieri segreti,
e sempre in caso d’amore,
ti infonde dolcezza
e quel pizzico magico
che ti regalerà,
un fascino irresistibile,
il fascino dell’arte
e la sete d’esistere
gb

Nel Buio
Sguardi nel buio
Per cercare un rifugio,
per nascondere un emozione
e il male allontanare,
vivendo un illusione
e pensando ad una storia
da cantare
gb
Ho
Ho cercato,

nella nudità,
di un foglio bianco,
le parole giuste,
l’abito suo ideale,
per descrivere,
l’emozione diamantina,
della bellezza,
che va oltre le apparenze,
l’essenza dell’esistere
gb
Semplici sensazioni,
dipinte sulle parole
che ogni essere
umano sa creare, esprimere
meditando e pregando
stringendo un quarzo rosa
che dondolato nel vento,
come spensierata foglia leggera va,
per le vie sgualcite del mondo
ed avvolgono il mantra
dei terreni desideri suoi
ascoltando boleriano
ritornello sacro
gb
Intensità
Nella palpabile intensità
della notte blu,
gelidi crepitii di pioggia,
se visti in controluce,
regalano infinita
e calorosa visione,
di una cascata d’arcobaleni
gb
Baobab
Impercettibile,
a ruvida umanità,
sepolto nella terra
batte un piccolo seme,
che scavato da carezze pungenti,
di pioggia sottile,
che sa donargli la sacra vita
e il desiderio di essere un baobab
gb
L’eterno saluto
E poi il silenzio,
e l’eterno saluto infinito,
che tiene lontano le lacrime,
segna ancora una volta,
questo sconosciuto
cammino esistenziale
gb
Profumo
Il fresco profumo,
di una pioggia che è stata,
riempie l’anima,
di un energia frizzante e viva
gb
cammino inconscio
Un passero,
come spaesato va,
lungo grigie strade vuote,
un po’ come noi umani,
abituati a vivere
senza l’eterno
concetto dell’amare
senza pretesa,
di scambio alcuno,
del nostro cammino inconscio
gb
Fede
La fede,
un gesto meccanico,
senza storia
e ricchezza per i più
La fede,
un agire statico all’apparenza,
dove la profondità di parole mute;
divini messaggi riempiono il tutto,
l’anima di una realtà
di candida luce
gb
Tempo
Riempio il tempo,
di cose,
per no ascoltare,
io fragile vigliacco,
quel vuoto che mi porto
infinitamente dentro
gb
Mantra
Lungo le vie,
mantra cavernosi,
che atterrano ed esprimono,
l’irrequietudine dell’umanità,
intrecciandosi con i colori incompiuti
di un arte statica,
espressione di viaggi irrealizzati,
e la luce di DIO,intanto,
ci riveste di speranza
ed amore lungo il sentiero
silente dei pensieri puri
gb
Il ritmo dell’anima
Tra le pareti della notte;
una luce ed un crepitio di velluto
segna il ritmo dell’anima
e svelando solo un tratto
del mondo attorno;
ecco cosi: si presenta una candela
quasi spenta nel vento
gb
Mandorle tostate
Il tuo odore
che sa di mandorle tostate
è una cosa bella
La tua intelligenza sensibile
è una cosa bella
La tua dolcezza profonda
è una cosa bella
L’incanto armonioso
della tua voce
è una cosa bella
Sapere che tu esisti
nella mia vita
è una cosa bella
Avere il privilegio
di viverti di più
è una cosa bella
Poterti abbracciare
senza percepire le tue paure
è una cosa bella
Amore non chiedermi
una cosa bella
perché potrei rispondere
solo nominando te
Amore mio ti voglio bene sai
come masi ne ho avuto
per terrena creatura
dotata di respiro
gb
Angelo mio
prendimi per mano
e guidiamoci,
in quell’infinito
e candido viale della  sincera tenerezza
senza paura di perderci
e poi, prima o poi,
insieme nell’emozione
dell’eterna gioia ritrovarci,insieme
gb
Mi sto cibando
delle tue lacrime
e le lascio distillare in gola,
invisibilmente pesanti
ed interiormente reali;
io che di fatto
non posso piangere
per non volere,
fisicamente morire,
amando comunque vada,
la vita, esistere.
gb
Tardo mattino
Accade
che un tardo mattino
conobbi te,
e la tua grandezza mi riempi l’anima
di verità sincera
e il cuore ritrovò la sua casa
negli oscuri occhi tuoi
e tu lentamente,
iniziasti a scorrermi nelle vene,
invadermi la mente e divenire
parte di me, grazie alla tua
semplicità di puro cuore
gb
Quell’abbraccio infinito
Desidererei tanto
poterti adesso rivestire
di quell’abbraccio infinito
dove sono inutili le parole
è la forte voce di un silenzio
che dice tutto
e fa di me un ladro
del tuo dolore
affinché cibandomene
tu possa ritrovare il sole
che è dentro di te
e la magia del tuo sorriso
che da gioia di vivere
gb
Semplicemente esistendo,
accade, che il silenzio
di un dialogo interrotto,
tra due cuori,
non impedisca,
una sana abitudine,
fermarsi
ad ammirare un tramonto,
che fa salire al cielo l’anima,
e scoprire che la felicità
non fa rumore,
ma semplicemente
è l’armonia dei suoni
che si intrecciano attorno,
a noi tutti,
a rammentare quanto sia bello,
semplicemente vivere
gb
In questa vita
ho conosciuto giorni
di solo buio
dove il gioco
era un infinito intreccio
delle mie dita
Ho cavalcato da solo
Vuoti di fede e dolori
ed interminabili chiusure
in mistici silenzi
brindo però
a questa vita.
Perché vivere è tutto
gb
Vorrei
essere io a renderti felice
a farti ritrovare il sorriso
che oscurare il sole può
Vorrei
essere io
con quel poco
che ho da offrirti
regalarti il gusto
della vendetta morale
a chi vero amore non ha
umiliandoli insieme
con il mio per te sincero
in faccia sbattuto amore
Telefonista poeta
e fedele cavaliere romantico
molte verità
di un’unica persona
la mia che vive per te
e che morirebbe per te e con te
avendoti lasciato
le preziose chiavi
dell’umile scrigno
dove racchiuso è
il cuore mio
Vorrei sapere
se lo apriresti
per sentirne
il profumo e il battito migliore
e farli poi eternamente tuoi
Vorrei
essere io
il tuo domani
di solo azzurro cielo
che da allegria speranza
e fame di un altro domani
da vivere ancora ancora
Vorrei
sapere se mi prenderesti
lungo questa tua vita in prova
gb
Ridere
(Certe notti,
avresti voglia
di fermarti a piangere,
ed esprimere
tutto il tuo dolore,
la tua rabbia ed invece,
ti ritrovi a ridere)
del tradimento
del tuo sangue,
quando pensa solo a se
(ritornello)
della solitudine,
che ti veste ogni respiro
del tuo tempo
(ritornello)
pensando all’amore
che è come un gelato
che si scioglie al sole
(ritornello)
per dignità ed orgoglio
indossi la maschera dell’allegria
(ritornello)
per quel desiderio
di salvare il mondo,
che comunque senti,
forte dentro te
e ti ritrovi
a ridere, ridere
ancora una volta a ridere
ridere, ridere
gb
Candela
Tra le pareti della notte,
una luce
e un crepitio di velluti
segna il ritmo dell’anima
che va svelando, solo un tratto,
del mondo attorno.
Così si presenta,
una candela,
quasi morta nel vento.
gb
Miryam Mater,
insegnami la via,
per realizzare
la tua idea
squarciare dal cielo
quel velo,
di rabbia nelle anime
e il frutto del volgare capitale,
affinché realizzare Miryam Mater
io possa la tua idea
un mondo dove,
dietro ogni,
angolo della strada,
trovare si possa
solo un cuore
colmo d’amore
gb
Anima mia,
terrena metà,
non piangere più,
e non farti più male,
ma piuttosto,
prendi da me,
tutto l’affetto,
quella dolcezza
e la tenerezza che ti serve.
Anima mia, terrena metà,
sono disposto sai,
a farti da padre,
fratello, amico
e madre che ti mancano
ed anche amante se vuoi.
Anima mia,
sono disposto
e pronto
a tutto per te
con sincerità
di cuore ed anima,
semplicemente,
perché sei tu,
perché esisti,
da qualche parte
anima mia,
terrena metà
gb
Tutte le volte,
che picchio
contro il mondo,
tutte le volte
è un ricostruire
l’implacabile muro,
tutte le volte,
è leccarsi muto
e solo le ferite,
eppure,
tutte le volte
è ricominciare
a credere, sperare,
amare e a cercare
il sole più grande,
dentro le cose
gb
La vita
C’è sempre,
una rosa fiorita,
lungo la nostra via,
sempre in salita,
è li a ricordarci,
umanità,
che la vita
è un desiderio,
dentro di noi,
racchiuso,
si la vita
è un desiderio
è puro, incondizionato
amore la vita
gb
L’attimo di un respiro
Meditando, accade
di riuscire, rivestiti,
d’infinito universo,
per l’attimo di un respiro
di abbracciare il mondo,
avvicinarlo al petto,
donargli, con l’anima tutta,
amore, amore, amore,
nell’Jahveiana ricerca
di farci comprendere,
quanto siamo,
giustamente piccoli,
eppure grandi, sapendo,
sinceramente donare vita,
ovvero puro
ed incondizionato amore
gb
Cascata soave
Nei giorni in cui,
è un frusciare di carte
ecco che nella casa di Dio
in attesa del figlio,
è un suonare di umili campanelle,
gioiose e al ritmo
di un arcobalenea e candida
di luce vestita cascata soave
di monetine che riporta
alla semplice purezza dell’essere
e umiltà d’intenti
gb
L’inizio del crepuscolo,
invita,all’ascolto riflesivo,
mistico e al suo dialogo sincero.
L’inizio del crepuscolo,
parole elevate,
fattesi immagini concrete,
per chi sa comprendere
e desidera crescere,
sapendo trovare,
comunque una luce,
la luce, del è nel cuore,
che illumina l’io
gb

Meditando;
sulla scelta di un’apparente,
decisione banale,
si va dischiudendo,
un nuovo continente nella vastita
immensa dell’anima
gb
Rosa purpurea
Una rosa purpurea,
nata nel cemento,
respira smog
e fa sognare,
dietro l’0aroma suo invisibile,
angoli d’eternità
gb
Ti aspetterò,
legato alle radici
dell’eternità,
nel presente sconosciuta,
opposta anima mia,
che mi farai senza
temporale limite,
giocare tra le stelle
sciolto nel blu,
nell’attimo delicato
ed infinito dell’impercettibile
intreccio sismico
dei nostri vitali respiri.
gb
Emozioni e pensieri
dentro parole celate
e un abbraccio spezzato,
sospesi dalle ferite del passato
e sulle pieghe del destino,
canta in sonno l’anima tua
gb
Momenti
Si vivono momenti,
in cui dagli sgabuzzini polverosi,
dell’essere,
riaffiorano le consapevolezze,
della solitudine,
e i nostalgici vuoti,
di chi è stato nel cuore,
silenziosi urlano
ad accentuarne la malinconia
gb
Persi, tra infinite luci,
sospese nel vuoto,
astratta imitazione
di stelle di stelle impossibili,
che dipingere parole sanno,
e viaggiano tra sguardi affrettati
che racchiudono silenzi pesanti
che annullano speranze
Comunque sia,
vedi il lato buono
come il cielo
che oggi è
un immensa e preziosa perla
che ci avvolge e ci accarezza
con delicata e silente pioggia
gb
Cielo perlato,
ed aria vaporosa,
dal profilo gelido,
che confonde lo sguardo;
dipinge alla perfezione
l’ego di chi,
ombre senza luce
solca le strade
gb
melodie retrò
Accarezzano l’aria,
melodie retrò
un valzerato jazz
che da quel qualcosa di…
rasserenante leggerezza all’anima
gb
Ragnatele di sole, nebbia
E ruvidi boschetti
Di preghiere sincere
gb
Caffè
La gioia,
di un emarginato
si esprime nella semplicità
di un riconoscente saluto
ed un caffè,
mescolandosi tra arricciati
nasi snob
gb
Se potete,
per favore, smettetela voi umani
di vedere il male in un temporale,
ma come i mistici celati, fate,
trovate nella pioggia
le carezze di DIO,
che se vista in controluce,
una cascata d’arcobaleni è,
e dei lampi vedete la luce
che illumina e precede
le parole Vi Amo,
che lungo l’eternità,
sussurrando,umanità,
nel tuono alle anime
nostre va DIO
gb
Danzare tra le nuvole,
stringendo le stelle,
come eterne lucciole tra le dita,
un privilegio di poche anime,
un mazzetto di primaverili
fiori selvatici
gb
La vita,

il Jahveiano dono,
veramente grande,
e meraviglioso
come il sole che illumina
o l’albero che protegge
il cammino di chi
sinceramente crede
e desidera veramente vivere,
ascoltare,crescere,imparare
ed amare osa,
indistintamente tutto
gb
Tempo
Scavo in me stesso;
lungo gli abissali
silenzi dell’anima
e sento che muoio
d’amore e solitudine:
dolori che mi attraversano
e mi ricoprono in eterno
senza volto, tempo ed età
gb
La vita mia
da sempre,
un gioco di legge,
emozioni controllate
per evitare
l’altalenante e paurosa
realtà del dolore
e della felicità
e poi all’improvviso,
se arrivata tu
e zitta, zitta,
mi sei entrata dentro
e adesso mi scorri nelle vene
e dai vita al cuore,
ai pensieri ed anima di me,
la forza delle emozioni
dolore e felicità
che mi disorientano sai,
ma mi fanno sentire,
finalmente vivo
e grazie a te
che sei diventata quel tutto,
che da finalmente
un senso al mio esistere
e sai;  rendermi felice
gb
Tra le dita
una foglia spinosa,
eppure ferita,
ma che a guardarla bene,
è di un colore vivace,
lucido e pulito,
solo cosi può essere
il ritratto di te amore mio
gb
Pesciolina

Accennate, palpabili
e candide calorose
carezze divine
dal cielo scendono,
e la mente va lungo boschi
a sognare desideri interiori,
di romantici e sinceri
abbracci impossibili
a calorosa pesciolina
dagli occhi di cittadina notte
e sapore di giovane mandorla tostata
gb
Pierrot
La poesia è un dono,
che di generazione in generazione
trasmesso va d’anima in anima;
come pierrot senza volto (sesso)
e temporalità che sospeso tra le nuvole
sta ad ascoltare e sintetizza;
nell’affresco dei versi
i pensieri di tutti e nasce una poesia.
gb
Tutte le sere
guardo il cielo
per cercare di vedere le stelle
ma il cielo per me
che quasi niente vedo
rimane una vuota
distesa blu
(d’amore divino e terreno
mistico simbolo cromatico)
ma poi mi vieni in mente tu Marta
ed ecco che in te ritrovo
la mia stella ispiratrice
tu la più bella
lucente e grande stella
in terra discesa
e dentro me nel prezioso scrigno
dell’anima mia eternamente racchiuso
gb
il senso della vita
Dovessero chiedermi
di descrivere
il senso della vita
che può rendere felici
personalmente direi
accarezzare te
mi fa respirare
il senso della vita
che rende felice
Ascoltare te
mi fa sentire in petto
battere il senso della vita
che rende felice
Perdersi con lo sguardo
negli occhi
tuoi amore
mi fa comprendere
che esiste
il senso della vita
che rende felice
Amore mio tu sei tu
il senso della vita
che rende felice
me umile poeta
gb
Lo so
Ho trovato,
un minimale seme,
lungo il cammino
dell’esistere,
l’ho racchiuso, protetto
con cura nell’orto
dell’anima e del cuore;
è un giorno ne è nata una rosa,
spinata, d’amore sconfinato,
come l’universo in perpetuo sviluppo,
che profumando passo su passo il cielo
contagerà il mondo,
lo desidero e, quindi accadrà, lo so
gb
Io amo,
l’androginità del monte
madre roccia e padre ghiacciaio
Io amo,
il rivolo d’acqua
che dall’alto cresce
e come metafora della vita,
cresce e segue il sentiero del destino,
e si fa fiume che nell’infinito del mare va.
Io amo,
la malinconia del lago che sogna
sconfinati oceani lontani
ma da madre terra racchiuso in eterno.
Io amo,
la candida neve
e la robusta grandine
che donare sanno candore
e silenzio alla vicina città.
Io amo,
il sole che scalda l’anima.
Io amo, la nebbia che ricopre
I pensieri, le cose,
ovatta i suoni e dilata il tempo.
Io amo,
il vento che spazza le paure.
Io amo,
la pioggia sottile, pungente
o picchiettante, calda o gelida
che pulendo va le lordure
dell’anima e del mondo.
Io amo,
le stelle e la luna
che cullano la strada dei sogni.
Io amo,
la foresta e la pianura
con le sue creature tutte,
animali e vegetali,
che danno sostentamento, colore
cibo e respiro.
Io amo,
le creature animali tutte
che condividono con noi
questa sfera nel cielo sospesa.
Io amo,
tutto compresi voi umanità,
perché io amo vivere ed amare
gb
Un’altra poesia
Ci sono stati,
attimi dannati
nei miei giorni andati
dove con anima severa,
io ombra buia,
in un cielo nero,
volevo rubare,
il respiro delle nuvole
e la luce del sole,
nel cercare la mia via.
Ma ora che vedo
E in voi credo
Fragile umanità
Dono la mia vita
Un’altra poesia.
Ci sono stati,
animi dannati,
a vivere l’eterna sera
tra muti urli disperati
solo vissuti, ascoltati,
da gabbiani annoiati,
lungo i miei giorni andati,
ascoltando una scogliera,
dal sapore dimenticato,
pensando ad una nuova poesia,
che oscuri la malinconia.
Ma ora che vedo
E in voi credo
Fragile umanità
Dono la mia vita
Un’altra poesia
gb
La nebbia
Ed ecco la nebbia,
avvolge le cose,
invita ad ascoltare
con l’anima il mondo,
si avvicina, cosi, l’invisibile.
La nebbia,
festone naturale ed ideale
per celebrare la festa, odierna,
della vita, Natale
gb
La grotta blu
Quell’angolo di mare,
chiuso e protetto,
in tre segreti
e spirituali lati,
di un blu
eterno rivesto,
mistico simbolo,
di umile
ma sincero amore,
dove gabbiani entrano
ed escono di continuo,
portando con se speranze
stringendo fieri in becco
frammenti d’arcobaleno.
gb
Agrodolce
Un sentimento,
di solitudine
per un anima mistica
od artisticamente pura
è simile ad una pietanza
dal sapore agrodolce,
o comae un notturno di Chopin,
che riempie l’anima,
e porta all’estasi, lasciando,
eppure, una certa riflessione,
ed un senso di vuoto
che arricchisce,
e che non si vorrebbe
ma si accetta
con un dignitoso orgoglio,
come gioco del destino,
dalle alte sfere voluto,
chissà, forse, per rafforzare,
guidare e salvare il mondo
con infinito amore
(dal latino a-mor non morte)
perché amare indistintamente,
il tutto, è vivere
gb
L’affresco migliore
Portiamo
dentro di noi,
nelle alte
cime dell’anima,
racchiuso,
un inesplorato mare,
uno squarcio infinito,
d’azzurro cielo,
e il candido
affresco migliore di noi.
E’ il nostromo, l’ETERNO,
che ci parla,
con facili immagini bambine
di vita, speranza ed amore
gb
Giardino di pace
Fate nascere,
un sorriso,
tra i pensieri
sul vostro viso scolpiti
nello scorrere
con le dita
le mie ritmiche parole,
e un arcobaleno,
invisibile,
dipingerà il cuore
di anime arrabbiate,
con la vita e il mondo.
Nasce, forse cosi
con un sorriso,
dietro l’altro
il giardino di pace
che profumerà
a lungo il mondo
gb
Il canto degl’angeli
Dopo il crepuscolo,
i lontani rumori,
si accentuano,
e le perdute,
nell’impalpabile
orizzonte, voci
si rafforzano e chiariscono
ed io penso,
con fanciullesca ingenuità,
che tutto ciò,
sia il canto degl’angeli
che ci accompagna
e protegge nella notte
gb
La speranza,
è come camminare,
una volta che si è imparato
rimane dentro,
ed infatti,
dopo il riposo della notte
si cammina verso
un nuovo domani
gb
Scavo in me stesso,
lungo gli abissali,
silenzi dell’anima
e sento che,
muoio d’amore
e solitudine
ascoltando,
dolori che attraversano
e mi ricoprono in eterno
senza volto,
tempo ed età,
eppure,
una poesia di luce
sempre nasce,
dentro di me
gb